Maya, megalopoli da 10 milioni di abitanti ritrovata nella giungla grazie al laser

Edifici, case, mura di cinta, una piramide alta 30 metri che si credeva un colle. Tutto coperto sotto la giungla del Petén il territorio settentrionale del Guatemala incastrato tra Belize e Messico, dove sopravvive la più fitta foresta pluviale centroamericana. Sono circa 60mila le strutture contate dagli archeologi nella Reserva de Biosfera Maya “spogliata” in modo digitale della vegetazione grazie alla tecnologia Lidar (Light Detection and Ranging), una sorta di sonar che utilizza la luce e si sta rivelando un importante strumento di ricerca archeologica. I ricercatori hanno mappato oltre 810 miglia quadrate (2100 kmq) in una zona del Petén …read more