Rubano il pc che dà la voce a Miya, ragazza disabile. L’appello dei genitori: «Aiutate la nostra bambina»

Si chiama Miya Thirlby, ha sedici anni e vive con i genitori a Plymouth, a sud ovest dell’Inghilterra. Soffre di epilessia, è disabile e l’unico modo con cui riesce a comunicare col mondo esterno è attraverso un computer che la aiuta a parlare. Un computer lasciato incustodito nella macchina del papà e che è stato rubato nella giornata di ieri, costringendo i genitori a lanciare un appello sui social affinché qualcuno li aiuti a ritrovarlo.

“Potreste ritwittare questa foto: hanno rubato la macchina che consente a mia figlia di parlare. È l’unico modo con cui comunica con noi. È molto costosa …read more